Tutto quello che c’è da sapere sulle scatole nere

http://www.quattroruote.it

Sulla falsariga di quella degli aerei, la scatola nera delle auto è un dispositivo elettronico installato a bordo di un veicolo in grado di registrare o comunicare una serie di parametri legati sia al funzionamento del mezzo sia alla sua circolazione. Dovrebbe diventare obbligatoria sui veicoli a partire dal 2022, se l’accordo già raggiunto in sede europea (che prevede anche l’obbligo degli Adas) verrà approvato definitivamente.

https://www.quattroruote.it/news/assicurazioni/2019/06/13/scatola_nera_normativa_obbligo_rischi_errori_sconti_polizza_rc.html

Auto diesel e benzina: Amsterdam le vieterà dal 2030.

Amsterdam vieterà i veicoli a benzina e diesel dal 2030. Le vetture alimentate con questi combustibili fossili non potranno più circolare lungo le strade della capitale olandese, annuncia l’amministrazione comunale, al fine di tutelare la qualità dell’aria e ridurre l’inquinamento da smog. A partire da tale data, sulla base del Clean Air Action plan, tutte le vetture dovranno essere “zero emission”.

https://www.greenstyle.it/auto-diesel-e-benzina-amsterdam-le-vietera-dal-2030-29730.html

Roma, il Comune studia bonus per chi usa la bicicletta: “Un premio per rendere più vivibile la nostra città”

credits: ilfattoquotidiano.it

Seguendo gli esempi di altre città come Bari e Cesena, l’amministrazione M5s punta a introdurre anche nella Capitale un sistema di incentivi alle due ruote. Il presidente della commissione Mobilità Stefano al Fatto.it: “Siamo ancora nella fase dello studio di fattibilità. A me piacerebbe regalare biglietti degli autobus o ingressi gratuiti nei musei”.

Andare in bicicletta a Roma potrebbe pagare. Nel senso che potrebbe essere proprio il Comune a retribuire gli indomiti ciclisti. L’amministrazione capitolina pentastellata, infatti, sta studiando la possibilità di introdurre un bonus in denaro – o attraverso altri benefit, si vedrà – in favore di chi utilizza le due ruote per i propri spostamenti. Una misura già sperimentata a Bari e a Cesena, dove gli enti pubblici rimborsano anche 25 centesimi a chilometro.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/20/roma-il-comune-studia-bonus-per-chi-usa-la-bicicletta-un-premio-per-rendere-piu-vivibile-la-nostra-citta/4911054/

L’elettrica low cost più venduta al mondo è fra noi

credits: Repubblica.motori.it

Al debutto sul mercato europeo la Ora R1, bestseller delle auto a batteria.

La citycar Ora R1 è entrata a far parte del libro dei record, precisamente la trovate menzionata alla voce: auto elettrica low-cost più venduta al mondo.

Il marchio cinese Great Wall Motor, a distanza di un anno dal debutto, ha centrato l’obiettivo, ma è la prossima sfida del costruttore ad aver allertato il mercato: è pronto a commercializzarla in Europa.

https://www.repubblica.it/motori/sezioni/prodotto/2019/06/20/news/ora_r1_la_citycar_low-cost_cinese_e_pronta_per_il_mercato_europeo-229137252/

Carburanti: 23,6 miliardi di euro spesi nei primi 5 mesi del 2019

+2,6% in più rispetto allo stesso periodo del 2018

Credits: clubalfa.it

Il Ministero dei Trasporti ha rivelato un dato molto interessante ottenuto a maggio 2019: le famiglie e le azienda italiane hanno speso 23,6 miliardi di euro nei primi 5 mesi del 2019 per l’acquisto di carburanti. Si tratta dell’1,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2018.

Secondo quanto riportato, tale crescita sarebbe attribuita all’aumento dei costi del gasolio, che fra gennaio e giugno è costato 2,6% in più rispetto al prezzo registrato nei primi 5 mesi dello scorso anno.

... https://www.clubalfa.it/65819-carburanti-spesa-gennaio-maggio-2019

“La città dei bambini è senz’auto”, CosmoBike Mobility torna a Verona

Credits: bikeitalia.it

CosmoBike Mobility riparte dal futuro: “La città dei bambini”, questo il tema portante della prossima edizione di CosmoBike Mobility, il salone del ciclismo urbano che torna a Verona dal 14 al 16 settembre 2016. Tre giorni di incontri con esperti provenienti da tutta Europa, dopo il successo della prima edizione che ha visto la partecipazione di oltre 400 persone, 70 relatori e 15 sessioni dedicate al tema della ciclabilità urbana. Un momento di confronto dedicato alla progettazione e alla realizzazione di città senz’auto e sempre più a misura di bicicletta.

.. https://www.bikeitalia.it/2016/02/19/la-citta-dei-bambini-cosmobike-mobility-torna-a-verona/

La ciambella cattura rumore che rende silenzioso anche il decollo di un aereo

credits: startupitalia.eu

Da Boston arriva un nuovo metamateirale stampato in 3D che è in grado di assorbire qualsiasi tipo di rumore

Se amate il silenzio, sarete sicuramente sedotti dalle straordinarie proprietà di un nuovo metamateriale capace di assorbire i rumori senza però impedire il normale flusso dall’aria.

Un metamateriale è qualcosa che non esiste in natura ma viene progettato e realizzato con stampante 3d perché abbia proprietà che non si trovano in nessun materiale naturale.

Il video fa vedere il set-up strumentale e permette di sentire il suono prodotto con e senza ciambella. In effetti, la ciambella blocca il 94% delle onde sonore e il povero autoparlante è silenziato.

.. https://thenexttech.startupitalia.eu/72764-20190621-la-ciambella-cattura-rumore-che-rende-silenzioso-anche-il-decollo-di-un-aereo

Quanto inquinano davvero gli aerei?

Credits: esquire.com

Imparare a viaggiare in modo consapevole significa rinunciare ai voli low cost?

Viaggiare low cost ha i suoi vantaggi: possibilità di scoprire il mondo, andare in esplorazione in posti inaspettati, passare da un aereo all’altro in totale libertà. Ma risolleva l’annosa questione su quanto inquinano davvero gli aerei su cui saliamo in tutta tranquillità. La domanda se l’è posta anche il Financial Times attraverso il blog personale di una delle sue penne , Michael Skapiner, che si occupa principalmente di viaggi. E che ha voluto occuparsi di uno dei temi più caldi che animano il dibattito su voli e cambiamento climatico, e in generale i danni del turismo.

..https://www.esquire.com/it/lifestyle/viaggi/a28102759/aerei-quanto-inquinano/

Auto elettrica, perché gli italiani preferiscono l’ibrida

Tante le preoccupazioni degli italiani sulle vetture elettriche, le vorrebbero ma hanno paura.

Pare che la maggior parte degli italiani vorrebbe davvero passare alla motorizzazione elettrica ma abbia timore.

Quindi continuano tutti a preferire l’ibrido, nonostante appunto la scelta ricadrebbe volentieri sull’auto 100% elettrica, il problema sta nel fatto che ci sono ancora troppe insicurezza e lacune su questo fronte. Quintegia ha condotto uno studio che ha portato ad analizzare le preferenze degli italiani, i dati dimostrano che le auto elettriche sono desiderate dal 63% degli automobilisti della Penisola, ma purtroppo ci sono ancora troppi dubbi legati alle infrastrutture, alla ricarica e alla viabilità.

.. https://motori.virgilio.it/green/auto-elettrica-italiani-preferiscono-ibrida/124076/

†