4R Energy ottiene la certificazione per il riutilizzo di batterie delle auto elettriche

Le batterie riciclate potranno essere usate come fonte di energia di backup

Per poter dare una seconda vita alle batterie delle auto elettriche è necessario ottenere una certificazionechiamata UL 1974. La prima azienda ad ottenerla è 4R Energy Corporation, una joint venture nata dalla collaborazione fra Nissan e Sumitomo Corporation.

Per chi non lo sapesse, UL è un ente indipendente focalizzato sulle nuove tecnologie con l’obiettivo di renderle sicure e sostenibili e per questo motivo ha deciso di dar vita alla certificazione UL 1974 che consente di analizzare e valutare lo stato delle batterie usate delle auto elettriche per poterle riutilizzare in sistemi di stoccaggio dell’energia.

CONTINUA A LEGGERE: 4R Energy ottiene la certificazione per il riutilizzo di batterie delle auto elettriche – ClubAlfa.it

Patente: rincaro del 22% del prezzo dovuto all’IVA

Una risoluzione emanata dell’Agenzia delle entrate conferma l’aumento del costo della patente che vede un incremento del 22% dovuto all’aggiunta dell’IVA. La risoluzione emanata, sulla scorta di una sentenza recente della Corte di giustizia UE (14 marzo 2019 nella causa C-449/17), ha l’obiettivo di revocare quanto succedeva precedentemente.

Fino a poche ore fa, infatti, le lezioni per il conseguimento della patente nelle autoscuole non erano soggette all’imposta ma d’ora in poi lo saranno. Se ciò non bastasse, le scuole guida potranno far pagare l’aumento ai clienti, rincarando così il costo finale della patente.

CONTINUA A LEGGERE: https://www.clubalfa.it/71793-patente-aumento-prezzo-iva-22

Bmw e la città di Monaco si impegnano nella mobilità innovativa senza emissioni

l Dipartimento della salute e dell’ambiente della città di Monaco (LHM), il BMW Group e il fornitore di car sharing SHARE NOW stanno unendo le forze per promuovere la mobilità innovativa nella capitale dello stato. Attraverso un protocollo d’intesa emesso il 3 settembre a Monaco di Baviera, LHM e il BMW Group hanno deciso di espandere la loro cooperazione. Il fornitore di car sharing SHARE NOW, costituito all’inizio del 2019 nell’ambito della joint venture tra il BMW Group e Daimler AG, amplierà notevolmente la sua flotta elettrica in base all’accordo: di conseguenza, saranno disponibili per la SHARE un totale di 200 BMW i3 ORA clienti sulle strade di Monaco entro la fine dell’anno.

CONTINUA A LEGGERE: .https://gentemotori.it/news/bmw/bmw-e-la-citta-di-monaco-si-impegnano-nella-mobilita-innovativa-senza-emissioni/21793

Il costo medio di proprietà di un’auto in Italia è tra i più alti in Europa

Le ultime analisi del Car Cost Index redatto da LeasePlan mostrano come gli automobilisti in Italia sostengano il costo di proprietà di un’auto tra i più alti in Europa. Su una media mensile del TCO di 617 euro, in Italia guidare un veicolo costa 715 euro al mese. 

Gli automobilisti in Italia sostengono il costo di proprietà tra i più elevati in Europa. È quanto emerge dal Car Cost Index 2019 pubblicato da LeasePlan, un’analisi annuale approfondita relativa al costo della guida di un veicolo di piccole-medie dimensioni (segmento B&C) in 18 Paesi europei.

Dall’analisi (che prende in considerazione tutti i diversi costi che l’automobilista deve sostenere in ciascun Paese, incluso il carburante, il deprezzamento, le imposte, l’assicurazione e la manutenzione) emerge che la media mensile del TCO (Total Cost of Ownership) in Europa è di 617 euro, mentre in Italia guidare un veicolo costa mediamente 715 euro al mese.

CONTINUA A LEGGERE: https://www.autoaziendalimagazine.it/archivio_news/il-costo-medio-di-proprieta-di-unauto-in-italia-e-tra-i-piu-alti-in-europa/

Immatricolazioni auto: mercato ad agosto -3,1%, positivo per Fca

In otto mesi contrazione del 3%, mentre Fiat Chrysler ha visto crescere dell’1,1%, rispetto a luglio, la sua quota sul mercato italiano

Foto: UNRAE

Dopo un luglio sostanzialmente stabile (-0,1%) il mercato dell’auto torna a perdere colpi in Italia. La flessione ad agosto è stata del 3,11% e le case automobilistiche e gli altri operatori del settore si rivolgono in coro al governo nascente per chiedere misure che rilancino l’automotive. Nell’ultimo mese le immatricolazioni sono state 88.939, contro le 91.792 di agosto 2018. In tutte le aree geografiche c’è stato un segno negativo, ad eccezione del nord-ovest, +7,2%. Le marche nazionali hanno chiuso il mese con 21.810 auto immatricolate, – 12.63% rispetto allo stesso mese del 2018; nell’insieme le marche estere hanno registrato invece un saldo positivo, +0,45%. Per il gruppo Fca la flessione è stata del 16,1%; il gruppo ha recuperato, rispetto ad agosto, una quota di mercato dell’1,1%, risalendo al 23,45%, ben lontano comunque dal 27,1% dell’agosto 2018. Nei primi 8 mesi dell’anno Fca ha perso il 13,04% di immatricolazioni rispetto al periodo gennaio-agosto 2018.

CONTINUA A LEGGERE: http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/industria/2019/09/02/immatricolazioni-auto-mercato-ad-agosto-31_fe2760bf-f340-44da-a4aa-c154951c3a4e.html

Genova, via al decreto “anti-Vespa”

Si chiama “ordinanza anti-Vespa” e basta il nome per capire la rivoluzione, culturale, sociale, prima che ambientalista che sta per travolgere Genova. Il sindaco della città, Marco Bucci è stato chiaro: “Questa settimana uscirà l’ordinanza che vieta l’ingresso in una porzione della città per i mezzi da euro 2 in giù”, ha spiegato. L’ordinanza è infatti già pronta ed è solo in attesa del via libera della giunta.

Sia chiaro, molte altre città d’Italia – compresa la capitale, dove però nessuno controlla… – hanno vietato l’uso dei mezzi a due ruote più inquinanti, ma è solo a Genova che una normale ordinanza comunale ha preso il carattere di crociata anti-Vespa: lì il numero di scooter Piaggio d’epoca che circolano è enorme e – di fatto – di vecchi due ruote a due tempi non ne esistono, Vespa a parte.

CONTINUA A LEGGERE: https://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2019/09/04/news/genova_via_al_decreto_anti-vespa_-235144777/?ref=fbpr

Vendite agosto: crescono le moto, calano gli scooter. Africa Twin torna prima

BMW R 1250GS e Honda Africa Twin scalzano la Benelli TRK sul totale annuale. Il mercato cala rispetto al 2018, ma le moto fanno un +5%. Ecco le Top 100

Flessione per le vendite in agosto: il mercato, in generale, fa segnare un segno meno. Con 11.684 unità vendute nel mese di agosto, infatti, il calo rispetto allo stesso mese de 2018 è pari a un -2,6%. Il dato, però, è il netto che mette insieme il +5% fatto segnare dalle moto e il -7,1 registrato invece dagli scooter.

Motore con cambio a due marce per auto elettriche: ecco la rivoluzione di ZF

La tedesca ZF è pronta a ridefinire l’efficienza delle auto elettriche con un innovativo cambio a due marce che promette di aumentare sia l’autonomia che le prestazioni.

Una delle caratteristiche tipiche delle auto elettriche è quella di non avere il cambio.  Gli ingranaggi indispensabili per gestire i rapporti sulle auto a combustione, risultano inutili sulle “zero emissioni” perché queste hanno una coppia sempre costante. In pratica, erogano tutta la coppia fin da subito e la mantengono fino alla velocità massima.

Questo fino ad oggi. Sì, perché la tedesca ZF è pronta ad introdurre un motore per auto elettriche dotato di un cambio a due rapporti invece che del classico rapporto singolo. 

CONTINUA A LEGGERE: https://www.motori.it/ecoauto/1026142/motore-a-due-marce-per-auto-elettriche-ecco-la-rivoluzione-di-zf.html

SVILUPPATE BATTERIE IN LITIO METALLICO, IL POSSIBILE FUTURO DELLE EV

Le batterie all’interno delle auto elettriche odierne soffrono ancora di qualche problema che si portano dietro da ormai troppo tempo. Stiamo parlando del loro peso, dei lunghi tempi di ricarica, della (seppur remota) possibilità di incendio, della capienza eccetera. Ma a breve alcune di queste caratteristiche negative potrebbero essere eliminate.

Ricercatori presso la Stanford University e la SLAC National Accelerator Laboratoryhanno sviluppato un rivestimento particolare in grado di risolvere un problema di lunga data e portare alla luce le batterie ricaricabili in litio metallico.

Il litio metallico potenzialmente è superiore quasi in tutto rispetto alla classica tecnologia degli ioni di litio. Si potrebbe guadagnare almeno un terzo di potenza per chilo, così facendo il problema del peso sarebbe in parte risolto.

CONTINUA A LEGGERE: https://auto.everyeye.it/notizie/sviluppate-batterie-litio-metallico-possibile-futuro-ev-396831.html

Auto elettrica: Italia fra i paesi più costosi dove ricaricare una EV

In Italia sono necessari 9,27 euro per percorrere 160 km con una Tesla Model S

Il Sole24Ore ha realizzato un’interessante infografica, prendendo come riferimento i dati di Comparethemarket.com, in cui ci mostra il costo del pieno per un’auto elettrica in vari paesi del mondo.

I dati riportati nel grafico si riferiscono alla somma spesa per effettuare un tragitto di 160 km (100 miglia) con un Tesla Model S (416 km di autonomia dichiarati dal produttore) prendendo in considerazione il prezzo per kWh. Inoltre, nell’infografica è presenta anche il costo di ogni singola ricarica.

CONTINUA A LEGGERE: https://www.clubalfa.it/71401-auto-elettrica-italia-costi-ricarica-ev