Il costo medio di proprietà di un’auto in Italia è tra i più alti in Europa

Le ultime analisi del Car Cost Index redatto da LeasePlan mostrano come gli automobilisti in Italia sostengano il costo di proprietà di un’auto tra i più alti in Europa. Su una media mensile del TCO di 617 euro, in Italia guidare un veicolo costa 715 euro al mese. 

Gli automobilisti in Italia sostengono il costo di proprietà tra i più elevati in Europa. È quanto emerge dal Car Cost Index 2019 pubblicato da LeasePlan, un’analisi annuale approfondita relativa al costo della guida di un veicolo di piccole-medie dimensioni (segmento B&C) in 18 Paesi europei.

Dall’analisi (che prende in considerazione tutti i diversi costi che l’automobilista deve sostenere in ciascun Paese, incluso il carburante, il deprezzamento, le imposte, l’assicurazione e la manutenzione) emerge che la media mensile del TCO (Total Cost of Ownership) in Europa è di 617 euro, mentre in Italia guidare un veicolo costa mediamente 715 euro al mese.

CONTINUA A LEGGERE: https://www.autoaziendalimagazine.it/archivio_news/il-costo-medio-di-proprieta-di-unauto-in-italia-e-tra-i-piu-alti-in-europa/

Immatricolazioni auto: mercato ad agosto -3,1%, positivo per Fca

In otto mesi contrazione del 3%, mentre Fiat Chrysler ha visto crescere dell’1,1%, rispetto a luglio, la sua quota sul mercato italiano

Foto: UNRAE

Dopo un luglio sostanzialmente stabile (-0,1%) il mercato dell’auto torna a perdere colpi in Italia. La flessione ad agosto è stata del 3,11% e le case automobilistiche e gli altri operatori del settore si rivolgono in coro al governo nascente per chiedere misure che rilancino l’automotive. Nell’ultimo mese le immatricolazioni sono state 88.939, contro le 91.792 di agosto 2018. In tutte le aree geografiche c’è stato un segno negativo, ad eccezione del nord-ovest, +7,2%. Le marche nazionali hanno chiuso il mese con 21.810 auto immatricolate, – 12.63% rispetto allo stesso mese del 2018; nell’insieme le marche estere hanno registrato invece un saldo positivo, +0,45%. Per il gruppo Fca la flessione è stata del 16,1%; il gruppo ha recuperato, rispetto ad agosto, una quota di mercato dell’1,1%, risalendo al 23,45%, ben lontano comunque dal 27,1% dell’agosto 2018. Nei primi 8 mesi dell’anno Fca ha perso il 13,04% di immatricolazioni rispetto al periodo gennaio-agosto 2018.

CONTINUA A LEGGERE: http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/industria/2019/09/02/immatricolazioni-auto-mercato-ad-agosto-31_fe2760bf-f340-44da-a4aa-c154951c3a4e.html

Genova, via al decreto “anti-Vespa”

Si chiama “ordinanza anti-Vespa” e basta il nome per capire la rivoluzione, culturale, sociale, prima che ambientalista che sta per travolgere Genova. Il sindaco della città, Marco Bucci è stato chiaro: “Questa settimana uscirà l’ordinanza che vieta l’ingresso in una porzione della città per i mezzi da euro 2 in giù”, ha spiegato. L’ordinanza è infatti già pronta ed è solo in attesa del via libera della giunta.

Sia chiaro, molte altre città d’Italia – compresa la capitale, dove però nessuno controlla… – hanno vietato l’uso dei mezzi a due ruote più inquinanti, ma è solo a Genova che una normale ordinanza comunale ha preso il carattere di crociata anti-Vespa: lì il numero di scooter Piaggio d’epoca che circolano è enorme e – di fatto – di vecchi due ruote a due tempi non ne esistono, Vespa a parte.

CONTINUA A LEGGERE: https://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2019/09/04/news/genova_via_al_decreto_anti-vespa_-235144777/?ref=fbpr