Per l’auto è il momento giusto per fare l’affare? Sì, ma solo con aiuti mirati.

di A.Ferrari

Il COVID19 non ha certo risparmiato il mercato dell’auto che ha subito una contrazione senza precedenti con oltre 85% di perdite nei mesi di Marzo e Aprile. Secondo Unrae nei concessionari ci sarebbe un mercato in trepidante attesa costituito da 350.000 auto per un valore pari a 7 miliardi.

Ora più che mai servirebbe un aiuto da parte del governo per aiutare le concessionarie a smaltire l’invenduto con incentivi concreti ed efficaci. Un problema naturalmente che sta affrontando tutta la filiera automobilistica e che è già finito sul tavolo governativo. Secondo l’Unrae si tratterebbe di portare il contributo degli ecobonus a 200 milioni (ora fermo a 70) allargando la fascia di veicoli premiati da 61 a 95 grammi/km di CO2 emessa (premio di 1.000 euro per l’acquisto di un veicolo nuovo senza rottamazione e di 2.000 con la restituzione dell’usato da demolire), indipendentemente dal tipo di alimentazione. Ci vorrebbe anche un premio rottamazione per chi acquista un veicolo giacente nello stock disponibile. Tutti questi interventi dovrebbero durare nel complesso tra i 18-24 mesi e  richiederebbero circa 3 miliardi. Una spesa che secondo i conteggi (sempre dell’Unrae) verrebbe recuperata con le nuove entrate dell’Iva derivate dall’affetto traino.

L’industria intanto non perde tempo e Fca questa settimana ha riaperto i cancelli della fabbrica dove si produce il Ducato, altri invece i dipendenti che rientreranno in alcuni reparti di Melfi, Pomigliano, Termoli e Mirafiori.

Il resto dell’industria dovrà attendere il 4 maggio, data prevista, ad esempio, anche per la riapertura di Ferrari che aveva già introdotto tutte le misure sulla sicurezza per ricominciare addirittura a metà aprile. Sempre il 4 maggio è previsto il ritorno al lavoro degli stabilimenti del gruppo Piaggio. Restiamo sintonizzati allora in attesa di sviluppi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...